CyberTek - the future at the present!

Archive for the ‘tech’ Category

Proteggere i siti web di Apache

Posted by: (Apr 20)

ModSecurityModSecurity è un modulo che permette al vostro Apache di aumentare in maniere veramente efficace le difese da aggressori malevoli.

 

Questo vero e proprio firewall per apache è recuperabile:

http://www.modsecurity.org/download/index.html

Il modulo è molto ricco e volendo dirla tutta alquantocomplicato da implementare, ma proprio per questo permette di alzare un'imponente barriera contro gli aggressori dei nostri siti web, rimandiamo alla documentazione per il corretto settaggio.

Filtri aggiornati si possono trovare all'indirizzo: http://downloads.prometheus-group.com/delayed/rules/

Published in: apache, linux, tech

Asus Eee PC

Posted by: (Gen 17)

Asus Eee PC BlackEcco un computer vero, ultraportatile e dal costo contenuto. E' senza Windows (anche se volendo si può installare un classico windows XP), il suo cuore è quello di un Pinguino.

Eee PC non è un giocattolo da bambini anche se le ridotte domensioni potrebbero ingannare. E' prodotto da Asus e costa circa 300 euro. In pratica è un computer offerto al prezzo di un palmare o di uno smartphone. All'estero ha riscosso ampio successo e finalmente è disponibile anche in Italia.

Non è notebook, anche se l'aspetto e le funzionalità sono quelle tipiche dei pc portatili, rientra nella categoria degli ultraportatili di nuova generazione. Le dimensioni sono molto contenute (225x160x20mm), la massa è di poco inferiore a 1 Kg.
È privo di disco fisso. Al suo posto un Ssd, una moderna unità di memoria a stato solido che permette prestazioni, risparmio energetico, rumorosità assente e protezione da shock da urto (tipico dei dischi fissi dei portatili).

Ha 4 Gb di memoria (anche se è prevista una versione a 8 Gb). I dati vanno quindi archiviati su una chiavetta usb o un HD portatile. I 4 Gb sono sufficienti il sistema operativo e i programmi essenziali. Monta una versione di Xandros Linux , ma naturalmente si posso caricare altre distribuzioni, come Ubuntu. Non manca nemmeno il supporto a Windows XP (previo pagamento della licenza d'acquisto).

La macchina è piccola ma dotata di tutto il necessario, dal wi-fi alla web cam integrata nella cornice del display da 7 pollici (forse quì si potevano mettere 2/3 pollici in più per migliorare l'usabilità delle applicazioni).

Così usare un vero pc diventa possibile dappertutto. E senza armeggiare con tastiere microscopiche. L' Asus, infatti, pur nella sua compattezza ha una vera tastiera ed è semplice da usare.

Il nome Eee PC di Asus significa: «easy to work», «easy to learn», «easy to play». Il computer è disponibile nei colori Pearl White e Galaxy Black Asus, infine, ha siglato con Telecom Italia un accordo commerciale per l' Eee Pc. A partire da fine mese, infatti, presso i negozi telecom e sul sito www.tim.it si potrà acquistare in un'unica soluzione, che permetterà di accedere a Internet a banda larga in assoluta mobilità.

Per chi volesse sperimentare subito l'installazione di eeeXubuntu, una versione leggera di Xubuntu modificata apposta per l' eee pc fare click qui

 

Asus Eee PC by Tim

Per finire un filmato sullo scatolotto di Asus:

 

 

 

Published in: linux, tech

Aleutia E1 (minipc + Puppy Linux)

Posted by: (Dic 15)

 

Aleutia E1, piccolo, estremamente robusto e in grado di funzionare anche con l’utilizzo di un pannello fotovoltaico è un minipc con caratteristiche molto interessanti.

Aleutia E1 ha un consumo massimo 8W, è dotato di un CF card da 2GB come unità di storage e oltre che da solo viene venduto a scelta con un mini monitor LCD da 8 pollici e un pannello solare che ne permetta l’utilizzo anche in zone in cui non vi sia corrente elettrica ma un buon solo.
Questo minipc contiene un’altra chicca per quanto riguarda il software che lo equipaggia: Puppy Linux.

La distribuzione, una tra le più piccole, leggere e semplici da usare, è stata una scelta obbligata per rendere l’E1 perfettamente funzionante e usabile anche da chi non abbia mai avuto a che fare con una distro Linux.
Ecco il link alle specifiche tecniche.

Nel case dall' ingombro ridotto in appena 11.5cm (larghezza) x 11.5cm (Lunghezza) x 3.5cm (Altezza) sono stati inclusi un processore x86 a 200MHZ, 128MB SDRAM, 2GB Compact Flash card, Alimentatore, 3 porte USB 2.0, 1 porta Ethernet, una porta VGA. In allegato anche mouse e keyboard usb impermeabile e ripiegabile.

 

Aleutia E1

 

 

Published in: linux, tech

Radria, un IDE web based simile a Dreamweaver

Posted by: (Dic 15)

Realizzare web application con un’interfaccia WYSIWYG soltanto grazie all’utilizzo di un normale browser. Questo è l'obbiettivo di Radria (Rapid Development of Rich Internet Applications), un set di script installabili su qualsiasi web server purchè supporti PHP.

Radria, un IDE web based simile a Dreamweaver

Il bello di Radria è il cosiddetto Ajax page builder, un potente editor visuale in grado di creare pagine html, script php, javascript e fogli di stile (CSS) per le nostre realizzazioni web 2.0.

Oltre al page builder in Radria sono presenti altri tool: WebIDE, SiteManager (con possibilità di sincronizzazione con un server FTP), e addirittura un Package Manager che consente l’aggiunta di componenti aggiuntivie plugins.

Per chi voglia imparare a utilizzare i diversi componenti di Radria sono disponibili dei videotutorial esplicativi.

  

[Fonte | Tectonic]

Published in: tech, www

Novità per Mandriva 2008 Spring

Posted by: (Dic 10)

mandrivaSul wiki di Mandriva sono state pubblicate le prime info su Mandriva 2008.1 (alias Mandriva 2008 Spring): naturalmente è presente la roadmap e la lista delle caratteristiche tecniche che dovrebbero venir implementate nuova release di Mandriva.

Le novità principali includono l’utilizzo del server sonoro PulseAudio, il passaggio al nuovo fork di RPM (utilizzato anche da openSUSE e Fedora), un parental control, supporto per l’importazione della posta (Windows Migration Tool), configurazione automatica del repository via geoip, sistema integrato di backup, introduzione di AppArmor e altro ancora. A questo link del wiki è disponibile un elenco dettagliato delle funzionalità che verranno implementate in Spring 2008.

Published in: linux, tech

Infrarecorder (masterizzare CD e DVD su Windows)

Posted by: (Dic 10)

Il programma in questione, oltre ad essere completamente gratuito e opensource, è un' alternativa di tutto rispetto ai soliti programmi commerciali come lo stranoto Nero Burning Rom.

L'attuale versione è la 0.44, uscita il 10 novembre 2007, segna il raggiungimento della maturità con un notevole passo avanti rispetto alla versione precedente.E’ possibile creare CD e DVD dati, CD audio, DVD video, e cancellare CD e DVD riscrivibili.

Infrarecorder è veramente di facile utilizzo. Potete scaricare il programma da questa apposito link per il download.

 

infrarecorder

infrarecorder

 

Published in: tech, windows

Zonbu Notebook

Posted by: (Dic 9)
Dopo aver stuzzicato l’appetito dei Linux geek e degli ambientalisti con lo Zonbox il computer a 99 dollari ecocompatibile, la società Zonbu ha tirato fuori dal cilindro un altro gioiellino che si profila come un possibile rivale per l’Asus EEE e forse anche per i notebook ubuntizzati di Dell. Si tratta dello Zonbu Notebook.

Questo notebook utilizza una versione personalizzata di Gentoo (ma naturalmente è possibile installare altre distro linux), come già accaduto con lo Zonbox, mentre a livello hardware impiega componenti ideali per massimizzare il risparmio energetico: un processore VIA C7-M a 1.5GHz. Anche dal lato dei consumi ottime performance, appena 15 Watts nel consumo medio. Il presso indicato è a partire da 280 $ circa.

 

zonbu notebook

  

Published in: linux, tech

Filtrare il traffico P2P con IPP2P

Posted by: (Dic 7)

Questo modulo di iptables è fatto apposta per rendere difficile la vita degli utenti della rete lan aziendali dediti allo scaricamento non autorizzato di film e musica. il modulo si chiama IPP2P.

Una volta installato l’amministratore può decidere se bloccare completamente l'attività P2P o se limitare la banda massima utilizzabile per tale protocollo evitando così l'erosione delle performance dell'intero network aziendale.

Non essendo disponibili pacchetti precompilati è necessario compilare da sorgenti. Qui il tutorial di Debian Administration che guida step by step all’installazione e implementazione di IPP2P.

 

Stop Emule & P2P
 
 

Published in: linux, tech, tips

FOG (free open ghost)

Posted by: (Nov 28)
 
Free Open Ghost si presenta come uno strumento giovane e pronto a far carriera, sempre che Symantec non si risenta per il nome adottato. Il cuore del progetto ruota attorno a Partimage e ad una serie di pagine web: il pannello di controllo di FOG, infatti, è accessibile via browser mentre tutte le operazioni con i client vengono effettuate ( in maniera automatizzata ) tramite PXE ( niente bootdisk, quindi ). Gli unici client attualmente supportati sono XP / Vista ed è possibile effettuare le operazioni di backup/restore esclusivamente su sistemi con un'unica partizione. Questa
 
Continua a leggere dalla fonte originale, fai click sul link all'articolo sorgente.
 
Published in: opensource, tech

MusicPal, la radiolina wi-fi

Posted by: (Nov 28)

MusicPal permette la ricezione di oltre 5.000 stazioni radio online (via Internet) senza che sia necessario un collegamento al pc. L'aggeggio tramite wi-fi si collega alla nostra WLAN in maniera autonoma. MusicPal è il dispositivo portatile di Freecom ch può essere usato come radiosveglia, lettore di file in formato MP3 e WAV e display in cui visualizzare notizie dell’ultima ora o le previsioni del tempo dell’ RSS News-Service.

Facile da configurare, è dotato di un display lcd dove sono indicate ora, stazione, traccia e interprete del brano. Le stazioni radio, preordinate per genere e paese (servizio di vTuner incluso), possono essere selezionate comodamente e memorizzate su una serie di presets. MusicPal incorpora un altoparlante, ma può essere anche collegato all' HiFi tramite le uscite audio integrate. È presente anche un apposito ingresso per auricolari.

 

 

MusicPal
 

 

Il prezzo indicativo è di EUR 129.

Published in: tech

TCPMP – player gratuito per PDA

Posted by: (Ott 18)
The Core Pocket Media Player è un'applicazione sviluppata dal programmatore Picard, gratuita sino al rilascio della versione commerciale Core Player. Oggi, il progetto è stato abbandonato, rappresenta, comunque, la soluzione quasi completa e open source, per la visione dei più svariati file multimediali sul proprio pocketpc: AVI, DivX, XviD, WMV, WMA, ACC, 3GP, OGG, OGM, ASX, ASF, MP3, MPEG, MPG FLV (YouTube) e altri. Supporta inoltre lo streaming in HTTP e MMS.

Rispetto a Windows Media Player Mobile risulta essere più economico nel consumo della batteria, visualizza video a tutto schermo, gestisce le playlist, ha il supporto multilingua, schermo VGA e persino un benchmark interno per misurare le prestazioni grafiche del proprio dispositivo. Non male.

 

TCPMP

 

L'ultima versione liberamente utilizzabile è 0.72 per Windows Mobile, Smartphone e PalmOS, con tanto di sorgenti e di alcuni codec del programma che danno il supporto ad alcuni formati audio/video addizionali, come l’AC3, il FLAC ecc. ecc.

La riproduzione dei WMA e WMV con Windows Mobile 6 può dare problemi, per risolvere il problema è sufficiente seguire le istruzioni riportate in questo articolo. In tratta di scaricare 2 DLL nella cartella Windows del palmare. Se invece avete problemi di lentezza nella riproduzione, potete leggere questo articolo.

TCPMP permette la visualizzare dei filmati di Youtube, previa installazione di TCPMP Plugin for Flash Video. Copiate i due file con estensione .plg nella cartella del palmare dove TCPMP è installato; quindi associate i file .flv a TCPMP.

 

 

Published in: mobile, tech

Zonbu, un pc da 180 €

Posted by: (Set 19)

Per gli amanti di "piccolo è bello" Zonbu rappresenta un interessante prodotto. Dimensioni contenute, e un assorbimento elettrico che non supera i 15Watt ne fanno uo strumento versatile e interessante per i più disparati utilizzi. Zonbu è totalmente silenzioso, la dissipazione e' totalmente passiva, cioe' non ci sono ventole di nessun tipo, essa avviene tramite le alettine di cui lo stesso cabinet e' provvisto, una soluzione questa che potrebbe essere utilizzata a mio avviso anche su sistemi desktop, soprattutto per il gruppo di alimentazione. Fai click qui per leggere la recensione dal sito OpenLinux.

 

zonbu

 

Published in: tech
Powered by pmar s.r.o.